Meteoliri.it

Stazione meteo di Sora



official weather station of Isola del Liri, Italy

webcam raspberry PI project

GUI - graphic interface for raspicam




Isola del Liri

Informazioni e dati provenienti dalla stazione meteo Oregon wmr200 sita in giardino in zona Borgonuovo

Isola del Liri selva

Informazioni e dati provenienti dalla stazione meteo Oregon wmrs200 situata a 300mt in zona Selva 4 strade

Sora

Informazioni e dati provenienti dalla stazione meteo Davis sita nel centro storico

Formia

Informazioni e dati provenienti dalla stazione meteo Davis sita nel centro di Formia

Webcam

Media Valle del Liri

NOVITA' - Time-lapse click me

Raspicam PANORAMA V1 by Meteoliri.it
vista Viale S. Domenico e monti Ernici

Raspicam PANORAMA V1 by Meteoliri.it
direzione Sora (FR) e vista del Monte Brecciosa

Raspicam PANORAMA V2 by Meteoliri.it
direzione Valcomino e vista delle Mainarde sullo sfondo

Raspicam PANORAMA V1 by Meteoliri.it
direzione SW e vista del Colle S. Sebastiano

Raspicam PANORAMA V1 by Meteoliri.it
Vista dei Colli M.S.G.Campano e Boville Ernica

Raspicam PANORAMA V1 by Meteoliri.it
vista colli Arpino-Santo Padre

Raspicam CANON by Meteoliri.it
direzione SE valle Comino

Raspicam PANORAMA V1 by Meteoliri.it
direzione Nord e vista della piana di Sora (FR)

Raspicam CANON by Meteoliri.it
direzione W-NW e vista della Valle del Sacco

Raspicam PANORAMA V1 by Meteoliri.it
Webcam a cura di: meteopicoonline.altervista.org




Le altre webcam


selezione delle più note webcam live del basso Lazio



Click me

Canon A510 by Meteoliri.it
direzione Est e vista del Golfo di Gaeta




La stazione meteo


Informazioni e dati provenienti dalla stazione meteo Davis sita nel centro storico di Sora (FR)

Dati riepilogativi della stazione di Sora (FR)

by Paniccia

Previsioni del tempo

a cura del col. Mario Giuliacci

Videomessaggio


per il sito meteoliri.it

a cura del Col. Mario Giuliacci



la città di Sora


Un po' di storia

Sora è un comune di 26.531 abitanti della Provincia di Frosinone nel Lazio meridionale. È il quarto comune della provincia per popolazione. Antica città volsca, quasi del tutto ricostruita dopo il rovinoso terremoto del 1915, è oggi un centro industriale e commerciale e sede di un importante polo fieristico ed è posta all'incrocio fra la valle del Liri, la valle di Comino e la Valle Roveto. Il suo territorio è per lo più pianeggiante, ed anche se è circondata da monti, il suo clima rimane per tutto l'anno molto mite e temperato. Sui monti che la circondano si possono osservare oltre alla rigogliosa flora anche la tipica fauna della zona. Fa parte della Comunità Montana "Valle del Liri". La città è attraversata dal verde Liri ed anche se solo per un breve tratto dal fiume Fibreno che, nei pressi dell'Abbazia di San Domenico si ricongiunge al Liri per poi dare vita, nel centro storico della limitrofa Isola del Liri, alle famose cascate del Liri. La città di Sora, collocata al crocevia di tre valli, Valle del Liri, Valle di Comino e Valle Roveto, è posta ai piedi della catena montuosa dell'Appennino. Le sue montagne sono pertanto meta di piacevoli passeggiate degli amanti dell'alta quota ed escursionisti attratti tra l'altro dalla natura incontaminata del vicino Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Tra le altre meritano menzione le cime del monte dei Trenta Faggi (m 1 613) e di Serra Alta (m 1 710). Ai Trenta Faggi si accede, partendo dalla strada che costeggia la Madonna degli Angeli (Padri Passionisti) per risalire il pendìo di Colle S.Angelo ed entrare nel Vallone della Rocca. Dal monte dei Trenta Faggi, proseguendo per la cresta Nord, si raggiunge la cima di M.Serra Alta dopo un'ora di cammino, dal qual punto si può godere di un magnifico panorama. Da Sora si può anche organizzare un'escursione per la Valle Lacerno, unica perché brulla in molti punti. Passando per Campoli Appennino, si scende e si sale tra i Monti della Serra Lunga; il Montagnone (m 1 813), Serrone (m 1 958), Balza di Ciotto (m 1 965), terminando in direzione Nord-Est al monte dei Tre Confini (m 1 996). Detta Valle è circoscritta a Sud-Est dai Monti Cornacchia (m 2 003), Macerone (m 1 788) e Scalelle (m 1 893). Sora sembra derivare il suo nome da una radice indoeuropea che richiama la presenza di rocce ed acqua (monte San Casto e fiume Liri). Tale nome è restato immutato nei tempi. I primi insediamenti risalgono al Paleolitico medio. Uno di una certa consistenza è stato localizzato sul monte San Casto e Cassio dove sono stati rinvenuti anche tratti di mura poligonali risalenti al periodo volsco (VI-IV secolo a.C.) Poiché le prime notizie storiche risalgono all'epoca in cui la città era abitata da Volsci, si ritiene che la città sia stata fondata da quel popolo. Nel 345 a.C. fu conquistata da Roma. Da allora ne condivise la storia fino alla caduta dell'Impero romano. Sora ha subito molte occupazioni nel corso dei secoli, da parte dei Longobardi, dei Bizantini, dei Saraceni (breve incursione) e degli Ungari(saccheggio senza occupazione). Nel corso del XII secolo fu teatro della guerra tra i Normanni e il Papa. In seguito alla vittoria dei Normanni entrò a far parte del Regno di Sicilia che poi passò alla dinastia Sveva e successivamente agli Angioini. In questo periodo il re Carlo I d'Angiò trasferì la capitale del regno da Palermo a Napoli. Sora fu poi sede di una contea (la Contea di Sora) ed in seguito, dal 1443, del Ducato di Sora, sorta di stato cuscinetto tra lo Stato Pontificio e il Regno di Napoli. Infine, nel 1796, il Re Ferdinando IV di Napoli (che poi assunse nel 1816 il titolo di Ferdinando I delle Due Sicilie) soppresse il Ducato di Sora, provvedendo al versamento del relativo prezzo di acquisto al duca Antonio II Boncompagni. Sora fu quindi inclusa nella antica provincia di Terra di Lavoro nell'ambito della quale fu capoluogo di Distretto e sede di Sottointendenza. Con il Risorgimento, seguendo le sorti del Regno delle Due Sicilie Sora divenne parte dal 1861 del neonato Regno d'Italia, divenendo capoluogo di circondario. Nel 1927, nell'ambito di un'ampia revisione amministrativa operata dal regime fascista, che portò alla soppressione dei circondari e all'istituzione di nuove province, Sora divenne parte della neocostituita Provincia di Frosinone, di cui oggi ospita alcune sedi decentrate.


METEOLIRI CONSIGLIA

meteoliri

by meteoliri.it

Graphic Interface for raspicam


Nuova GUI per la gestione della tua webcam Raspberry PI con modulo camera. Visita la DEMO



Clik me


MicroSD 16Gb completa di tutto
€ 24,99


Weather shop

offerte a solo scopo hobbistico

Click me


METEOLIRI CONSIGLIA

meteoliri

by meteoliri.it

Webcam raspicam IP66 & GUI Panorama V2.1








Clik me


Webcam Raspberry IP66 + MicroSD
€ 164,99


Meteosat e Radar



Click me

meteoliri.it

per info e contatti



meteoliri@gmail.com